“La descrizione dell’India”

India tota spectat orientem. Indiae fluvii ex caucaso profluunt et per camposfluunt: Indus gelidas et caeruleas aquas vehit; Ganges a meridiana terra decurrit; diardines per ultimas terras Indiae currit; non crocodilos modo, sed etiam delphinos ignotasque populis beluas alit. Fluviis tota India dividitur. Terra lini fecunda est: nam Indiae incolae lintea vestimenta habent. Aurum fluvii vehunt. Gemmas margaritasque pelagus oris infundit. Viri capita linteis vinciunt; lapilli ex auriculis pendent; bracchia quoque et lacertos auro colunt. Capillum pectunt saepe sed raro tondent. Rex magnificam vitam degit: in aurea lectica recubat, in regia vivit. Regia auratas columnas habet: argentae figurae regiam ornant.

Tutta l’India è rivolta ad oriente. I fiumi dell’India sgorgano dal Caucaso e scorrono attraverso i campi: l’India trasporta le acque gelide e scure; il Gange defluisce dalla terra meridionale; il Diardine scorre attraverso le ultime terre; alimenta non solo coccodrilli, ma anche delfini e bestie sconosciute ai popoli. Tutta l’India è divisa da fiumi. La terra è fertile di lino: infatti gli abitanti dell’India hanno le vesti di lino. I fiumi trasportano l’oro. Il mare cosparge gemme e perle sulle coste. Gli uomini stringono con fasce di lino la testa; pietre preziose pendono dalle orecchie; ornano d’oro anche gli avambracci e le braccia. Pettinano i capelli spesso ma li tagliano di rado. Il re trascorre una vita magnifica: sta sdraiato sulla lettiga dorata, vive nella reggia. La reggia ha le colonne dorate: figure argentate ornano la reggia.



2 thoughts on ““La descrizione dell’India”

Comments are closed.